lunedì 18 novembre 2013

WARHAMMER: un gruppo di cinque Guardie della Fenice

Ciao a tutti,
vorrei iniziare con voi questa nuova settimana con un poco di modellismo, un poco di warhammer e di fantasy. Mescolando tutte le cose insieme ecco quello che vi propongo:

finiti i cinque lanceri, mi sono buttato su altri cinque modelli da colorare. Ho scelto di iniziare il gruppetto delle Guardie della Fenice, partendo a lavorare ai primi cinque modelli, che vi propongo qui sotto.











Montati i modelli, sono passato, come di consueto, alla fase di distribuzione del colore di base (primer) sui vari modelli. Mi trovo molto meglio con il primer nero, mi piace maggiormente, anche se, forse, per rendere maggiormante i colori chiari degli elfi alti, sarebbe più utile un primer bianco. Ma che vi devo dire, proprio non mi piace il bianco come colore di base.




Fatto questo primo passo, ho poi provveduto ad iniziare a colorare i modelli. Sono partito dall'armatura, per la colorazione della quale ho preso spunto dai modelli "originali" Game Workshop; in cui le armature sono dorate. Primo problema: il colore dorato che ho a disposizione è il Gehenna's Gold. Questo colore, applicato direttamente sul colore di base, fatica ad essere steso. Non riesco a trovare una giusta diluizione. Ho provveduto allora a dare una prima base di Runefang Steel per poi applicare sopra il Gehenna's Gold e sembra che la cosa migliori un poco. Qui sotto il risultato della prima mano di stesura.





Dopo la parte di armatura dorata, mi sono concentrato sulle altre parti di armatura metallica con un bello strato di Runefang Steel. Ho poi già inserito alcuni dettagli all'elmo di cui sono particolarmente soddisfatto. Ecco alcune immagini.







Passiamo alla lavorazione sulla parte interiore dei mantelli, c'è qualche sbavatura, ma andremo a correggerla lungo la strada:




E poi un bel bianco su tutta la parte esterna del mantello non ce lo vogliamo dare? Nonchè il bordino della veste? Ecco a voi.




A questo punto mancavano pochi ritocchi qua e là, la basetta e l'erbetta. Fatte tutte queste cose il risultato finale è il seguente:





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...