lunedì 30 novembre 2015

D&D: consigli per Dungeon Master #11 - Mostri - Actaeon / Atteone

uon salve a tutti quanti,
amici e visitatori dell'aNtRoDeLLoShAmAnO!
Parte con questo nuovo post un nuovo piccolo progetto legato al gioco di ruolo a cui sono più affezzionato: D&D ed in particolare alla sua versione conosciuta come Old D&D o Base D&D; insomma, tanto per capirci, la famosissima versione della scatola rossa (Base), Blu (Expert), Verdina (Companion) e Nera (Master). Il nuovo progetto, che ha inizio sempre sotto il grande cappello del progettone, "D&D: Consigli per  Dungeon Master", vuole prendere in considerazione i mostri usciti in quella edizione e presentarli con quattro parole di commento e due considerazioni del sottoscritto.


I mostri presi in considerazione in questo progetto sono quelli della Rule Cyclopedia. L'ultimissima versione delle regole di quell'edizione di D&D. Per evitare fraintendimenti metterò sempre sia la versione inglese sia la versione italiana (da me tradotta - scusate!).

Partiamo con il primo mostro, l'ACTAEON (un alce centauro).

Actaeon (Elk Centaur)

Armor Class: 3
Hit Dice: 11** (L)
Move: 150' (50')
Attacks: 2 spears/1 antler or breath (special)
Damage: ld6 + 6/ld6 + 6/2d8
No. Appearing: 0(1)
Save As: C11
Morale: 10
Treasure Type: B
Intelligence: 12
Alignment: Neutral
XP Value: 2,700
Monster Type: Monster (Rare).
Terrain: Woods.
Load: 3,000 cn at full speed; 6,000 cn at half speed.



This solitary creature is a protector of woodland creatures. The actaeon is 9' tall, with the arms, torso, and facial features of a human but the antlers and lower legs of an elk; its whole body is covered with brown elklike hide. It can camouflage itself perfectly (as if invisible) in light or dense woods. When angered by the wanton slaying of woodland creatures (or similar vile acts), the actaeon springs out of hiding, usually with surprise (1-5 on ld6). It often uses large wood and bone spears to punish or slay the defilers of the woods. It has a powerful breath weapon that can be used once per day, filling a 10' X 10' x 10' cube; each victim within it must make a saving throw vs. dragon breath or be polymorphed into a normal forest creature (owl, squirrel, deer, etc.). If the saving throw is successful, the transformation still occurs, but lasts for only 24 hours. Once per day an actaeon may summon woodland creatures to assist it; 1d6 creatures arrive in 1d4 turns. Choose or randomly determine the types of creatures appearing:
  1. boar
  2. bear
  3. centaur
  4. griffon
  5. lizard (chameleon)
  6. treant
Actaeons are members of the woodland community along with centaurs, dryads, etc. They are sufficiently bold and rare that they are renowned heroes of these forest folk. Actaeon sometimes work with druids to preserve the safety of the woods, especially if a dangerous threat is involved. There can be actaeon spellcasters; see "Monster Spellcasters" on page 215 of Rulecyclopedia.


Atteone (Alce Centauro)
(la traduzione del nome rispecchia la traduzione data dal manuale Master: libro del DM - versione italiana ovviamente - pag. 26)
 

Classe Armatura: 3
Dadi Vita: 11** (L)
Movimento: 45 m (15 m)
Attacchi: 2 lance/1 corno o soffio (speciale)
Danni: 1d6 + 6 / 1d6 + 6 / 2d8
Numero di mostri: 0 (1)
Tiri Salvezza: Chierico 11
Morale: 10
Tipo di tesoro: B
Intelligenza: 12
Allineamento: Neutrale
PX: 2700
Tipo di mostro: Mostro (Raro)
Terreno: Foreste
Carico: 3000 mo a velocità normale; 6000 mo a metà velocità

Questa creatura solitaria è un protettore delle creature dei boschi. L’Atteone è mediamente alto due metri e mezzo, con le braccia, il busto ed i tratti del viso umani, ma con le corna e la parte inferiore delle gambe di un alce; tutto il suo corpo è ricoperto da una peluria simile a quella degli alci. Si può mimetizzare perfettamente (come se fosse invisibile) in una foresta più o meno fitta. Quando è infuriato per l’indiscriminata uccisione di creature del bosco (o atti di pari viltà), tipicamente l’actaeon abbandona il proprio nascondiglio sorprendendo i propri nemici (1-5 su 1d6).  Spesso usa grandi tronchi, o lance d’osso per colpire i profanatori del bosco. Può usare come arma (una volta al giorno) un potente soffio che copre uno spazio di 3x3x3 metri; ogni vittima all’interno del cubo deve fare un Tiro Salvezza contro Soffio del Drago o trasformarsi in una normale creatura del bosco (un gufo, uno scoiattolo, un cervo, etc.). Se il Tiro Salvezza ha successo, la trasformazione avviene lo stesso, ma dura solo per 24 ore. Una volta al giorno l’Atteone può evocare delle creature del bosco per assisterlo; 1d6 creature arrivano in 1d4 turni. Scegli o determina in maniera casuale il tipo di creature che appariranno:
  1. cinghiale
  2. orso
  3. centauro
  4. grifone
  5. lucertola (camaleonte)
  6. uomo albero
Gli Atteoni sono membri della comunità del bosco come i centauri, le driadi, etc. Sono sufficientemente audaci e rari da essere considerati come eroi da queste comunità. A volte un Atteone collabora con i druidi al fine di preservare l’integrità dei boschi, specialmente se un grande pericolo è imminente. Possono esserci degli actaeon lanciatori di incantesimi (pagina 215 della Rule cyclopedia e nota successiva).

Per quanto concerne gli actaeon lanciatori di incatesimi occorre, come prima cosa, decidere se il mostro conosce incantesimi di tipo clericale o magico. Fatta questa distinzione l’actaeon lancierà incantesimi come un druido di ottavo livello o come un mago di pari livello.  Si presti attenzione che il manuale Rule Cyclopedia pone un limite agli incantesimi per livello per ognuna delle due categorie.

Una segnalazione di carattere nozionistico è questa: la prima apparizione, da quello che si evince dal sito WIKIPEDIA, per questo mostro, è nel Master Set (copertina nera) – METTERE IMMAGINE – del 1985. Lo stesso Actaeon compare poi nuovamente nel manuale noto come Rules Cyclopedia del 1991 (proprio il manuale da cui abbiamo tratto le informazioni lette sopra).
Sul sito Vault of Pandius usando la funzione di "cerca" vengono offerte molte e  variegate informazioni (la maggior parte delle quali, home made) su questo mostro sotto analisi.

Si tratta sicuramente di un mostro particolare, data la sua natura schiva, e la rarità indicata nella sua scheda. La potenza di questo mostro sta nel numero di dadi vita (11) e nei suoi attacchi speciali: sia il soffio sia la possibilità di evocare alcune creature del bosco. Mi piace il fatto che viene indicato che questa creatura può collaborare con druidi o altre creature del bosco come centauri e driadi, nel momento in cui la minaccia per la natura sia davvero grande. Credo che questa caratteristica possa introdurre o essere spunto per interessanti sessioni interpretative (per il Dungeon Master) o sottotrame curiose. L’incontro con una creatura come questa, in una situazione come quella descritta sopra, potrebbe permettere al gruppo di avventurieri di scoprire un potente alleato o un temibilissimo nemico. Cosa succederebbe poi se gli actaeon fossero più di uno? Un branco?

Personalmente se dovessi interpretare/giocare un Atteone, penserei a questo: mi immagino una creatura “lenta” e pacifica fintanto che la situazione è calma, e decisamente spigliata e risoluta quando le cose si scaldano (avete presente gli Ent del Signore degli anelli? Ecco, una cosa del genere). Me lo immagino di poche parole, attento e sensibile, e proprio per questo, molto molto determinato quando si prefigge uno scopo

E questo era tutto per il primo appuntamento legato ai mostri di D&D, spero abbiate gradito.

...al prossimo incontro!
LoShAmAnO

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...