mercoledì 15 gennaio 2014

WARHAMMER: rovina pietrafunesta - PARTE SECONDA E ULTIMA

Buonsalve a tutti quanti cari amici dell'antro dello shamano,
oggi vi parlo della seconda ed ultima parte della costruzione della Rovina Pietrafunesta, elemento scenico prodotto dalla Games Workshop.
Vi avevo lasciato parlandovi e descrivendovi con dovizia di particolari e immagini...ma che ve lo ripeto a fare? Andate qui e leggete il primo post relativo a questo elemento scenico.
La realizzazione del secondo piano dell'elemento scenico è stata molto più rapida, sia per le dimensioni degli elementi sia per la tecnica di pittazione delle pietre si è ormai affinata.
Le particolarità di questa seconda parte sono state sostanzialmente due: una piccola modifica che ho dovuto apportare ed una dimenticanza, che però è stata recuperata facilmente.
Partiamo con ordine e vediamo la piccola modifica. Andando a presentare i vari pezzi mi sono reso conto che il pavimento del secondo piano, avvicinato alla parete a cui doveva essere incollato, non ne copriva l'intera lunghezza. Risultato? Alcune assi del pavimento sembravano sospese nel vuoto in quanto non poggiavano a nulla. L'immagine qui di seguito è più chiara di mille parole.



Ho allora provveduto a questo problema andando a recuperare una pietra da un altro elemento e sono andato a raggiungerla laddove serviva. Risultato? Giudicate voi, io sono rimasto soddisfatto!




Apportata questa modifica, veniamo alla dimenticanza. Prestate bene attenzione alle due immagini che vi propongo. Notate nessuna differenza?



Mi sono accorto della dimenticanza quando, provando ad assemblare il tutto mi avanza un pezzo. Gira e rigira mi sono accorto di averlo dimenticato nella prima fare. Questi erano i primi due punti di cui volevo parlarvi, ed ora passiamo al lavoro fatto sui restanti pezzi. La lavorazione è sempre la stessa: primer nero, base di Dawnstone, lavatura con Reikland Fleshshade, leggero passaggio con Dawnstone per correggere laddove la lavatura ha caricato troppo e poi White Scar passato con tecnica del pennello asciutto. Vi agevolo alcune delle immagini delle fasi della lavorazione ed aggiungo solo questo, per il piano superiore in legno la lavorazione è la stessa del piano primo.























Allora? Cosa ve ne pare?
Spero vi piacciano. Io mi sono divertito davvero molto ad assemblarla e dipingerla e mi sono impratichito non poco nell'uso del drybrush o tecnica del pennello asciutto, che fino ad ora non avevo mai usato!
Al prossimo incontro!
LoShAmAnO

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...