venerdì 6 settembre 2013

MORDHEIM: una serata di battaglia

Ciao a tutti,
ieri sera con alcuni amici dovevamo incontrarci per continuare la campagna di Mordheim che avevamo interrotta nel mese di aprile. Ahimè, ci siamo trovati, ma per motivi diversi, non siamo riusciti a giocare gli scontri programmati per la campagna. Abbiamo allora deciso di giocare uno scenario multigiocatore molto semplice, una classicissima rissa da strada, tanto per riprendere confidenza con il gioco e le regole.



Ne è venuta fuori una bella serata, che ha visto la vittoria del Carnevale del caos e la sconfitta della banda di Kisleviti e della mia banda di Nani.
Lo scontro è iniziato con Kisleviti e Nani schierati molto vicini, mentre il Carnevale del caos era decisamente più distante (questo particolare iniziale ha prodotto senza ombra di dubbio un vantaggio strategico per quest'ultima banda). 

Come da copione, essendo molto vicine, al minimo movimento la mia banda e quella dei Kisleviti sono entrate subito in contatto. Il carnevale del caos ha iniziato invece a marciare molto compatto, per raggiungere la zona dello scenario in cui si combatteva. Questo ha prodotto che, all'arrivo del Carnevale del caos sullo scenario di battaglia, qust'ultimo è arrivato in un unico punto, compatto, con tutta la banda a supporto, Nurglini davanti come carne da macello sacrificabile ed eroi alle spalle pronti al colpo di grazia. Il sottoscritto ed i Kisleviti, invece ci siamo trovati, indeboliti dalle prime schermaglie e gioco forza, con due fronti di battaglia divisi. Questa potrebbe essere grosso modo un'analisi del perchè della vittoria del Carnevale del caos. 

Schieramento iniziale dei Nani all'interno dei ruderi del vecchio mulino

Schieramento iniziale dei Kisleviti

La banda dei Nani è nascosta all'interno dei ruderi del vecchio mulino

Sullo sfondo (scusate la scarsa qualità della foto) si intravede la zona di schiermanto del Carnevale del caos

Sbirciando tra le rovine: un Kislevita tenta di colpire con le pistole il gruppetto di Nani sullo sfondo, che tentano di riparsi come possono dietro a delle rovine

La maga che viaggia con i Kisleviti tenta di lanciare un incantesimo sullo sventratore che avanza

L'avanzata compatta e ordinata del Carnevale del caos

A sinistra il primo gruppo con il nobile e i due sventratori. A destra l'ingegnere con le barbecorte. Al centro, il primo tonante è già in posizione, il secondo lo raggiungerà nel prossimo turno

I Kisleviti stanno completanto lo schieramento contro i Nani. Un altra parte del loro gruppo sta muovendo sulla destra.

Ecco l'altro gruppo di Kisleviti che avanza

Uno sparuto gruppo di Kisleviti dovrà affrontare la compattezza dello schiermanto del Carnevale del Caos che ha raggiunto il campo di battaglia


Il fronte d'attacco del Carnevale del caos. Il gruppo principale si abbatterà come un maglio sui Kisleviti, mentre il secondo gruppo (che si vede sulla sinistra) completerà l'opera.


Visione d'insiem del campo di battaglia. Kisleviti e Nani si stanno affrontando dietro alla torre (si intravedono sullo sfondo). In primo piano il fronte d'attacco del Carnevale del caos

I primi Kisleviti entrano in contatto con il Carnevale del caos, in particolare con i Nurglini, la carne da macello

Particolare dello scontro tra Nani e Kisleviti. Qui credo sia stato uno dei miei errori tattici: i due nani che si vedono sulla sinistra, invece di rimanere compatti con i compagni sul fronte Kislevita, sono stati spostati per aprire un nuovo fronte verso il Carnevale del caos.

Altri Kisleviti abbandonano il fronte nanico per spostarsi contro il Carnevale del caos

Nani contro Kisleviti. Sullo sfondo i due Nani, spostati sul fronte Carnevalesco, stanno per impattare contro il nemico

Carnevale contro Kisleviti


Carnevale del caos contro Kisleviti. L'inferiorità numerica è palpabile

Carnevale del caos contro Nani da una parte e Kisleviti dall'altra. Il fronte d'attacco del Carnevale del caos rimane compatto.

Nel particolare, analizzando la gestione dei miei nani, penso di non averli per nulla gestiti al meglio (la ruggine di qualche mese lontano dal tavolo da gioco si è fatta sentire). Innanzitutto la già scarsa fase di movimento dei nani non l'ho gestita bene; andando a frammentare e separare, con troppa distanza tra i due gruppi in cui ho diviso la banda. Da un lato il nobile con i due sventratroll, dall'altra l'ingegnere con le quattro barbecorte. Quest'ultimo gruppo, poi, all'arrivo del Carnevale del caos, si è ulteriormente frammentato.
Sono invece contento di come si sono comportati i tonanti con le loro balestre. Sono riuscito abbastanza subito a portarli in copertura in una zona in cui hanno potuto tirare ai Kisleviti. Non hanno però potuto dare manforte o mettere pressione sul fronte del Carnevale del caos.
Appunto per la prossima volta: non frammentare così tanto la forza dei nani, per quanto possibile. La loro forza sta nella compattezza. Non più di due gruppi, con un buon supporto dei tonanti creod che debba diventare l'idea base su cui studiare la strategia di volta in volta.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...