venerdì 9 agosto 2013

LA PENDOLARIZZAZIONE - STORIE DA PENDOLARE: i binari!

Il pendolare e i binari. Un connubio senza il quale non esisterebbe la pendolarizzazione. Il binario su cui il treno del pendolare corre "veloce"(?) non lo si vede, ma si sa che c'è. Lì. Sotto il treno. In qualche modo il pendolare ha fiducia; mi azzardo a dire, ha fede, che quelle due rette ferrose non si incontreranno mai tra di loro e che il suo viaggio proseguirà sicuro e senza intoppi. 


Le rette ferrose che chiamiamo binari parlano del pendolare più di quanto il pendolare non voglia o non osi ammettere. Parlano di una sua vita nel mondo reale, nel mondo che non sferraglia e non corre; e parlano di una vita passata sul treno. Una vita "normale", in cui si hanno i propri amici, le proprie compagnie con cui farsi una chiacchierata e parlano di una vita "parallela". Una vita in cui si hanno i compari pendolari e le chiacchiere da pendolare (a volte sono discorsi che sembrano parlati in una lingua pendolarizzata, una lingua che solo gli altri pendolari possono capire, e tutto il resto del mondo non ne afferra le battute, le abbreviazioni e le finezze), le letture da pendolare (forse nessun pendolare legge così tanto come vedo fare in treno), un letto ed un salotto da pendolare (ma di questo poi forse vi parlerò un'altra volta).

Le vite sono due, parallele, non si incontrano mai, perchè dove inizia una, all'aprirsi delle porte del treno, finisce l'altra. Guai se non fosse così. Sarebbe un poco come se qualcuno tentasse di costruire una moderna torre di Babele. Nessuno si capirebbe più. Succede a volte di fare un viaggio con amici, o parenti (persone della vita "normale" che entrano nella vita "pendolarizzata"). Succede però che in qualche modo quelle stesse persone si trasformano. Oserei dire: si pendolarizzano. Persone che fino al momento della salita sul treno parlavano e scherzavano amabilmente con te, trovatesi sul treno, si mettono a dormire o a leggere.

I binari hanno poi qualcosa di sacrale, proprio come la vita! I binari sono terra sacra per il pendolare! Terra che non deve essere calpestata da piede umano; ed il pendolare rispetta questa dettame sciamanico (o almeno dovrebbe) visto che in continuo, la grande voce tonante che governa il grande modo del pendolare ripete in continuazione "Attenzione, è vietato attraversare i binari, servirsi degli appositi sottopassaggi".
I binari, terra consacrata da non calpestare, per nessuna ragione!

Eh si, anche questa è pendolarizzazione!

Al prossimo incontro

LoShAmAnO

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...