mercoledì 22 febbraio 2017

FUMETTO: Corto Maltese 12 - Nonni e Fiabe

uon salve a tutti quanti,
amici e visitatori dell'aNtRoDeLLoShAmAnO!
Ho inizio una serie di recensioni fumettose su un personaggio che ha fatto la storia del fumetto in Italia e mi permetto di dire, non solo: il Corto Maltese di Hugo Pratt.
La collezione dei numeri di questo fumetto l'ho terminata almeno dieci anni fa ad un Lucca Comics and Games, ma non ho mai terminato di leggerla. Si tratta, per i più curiosi di voi, dell'edizione edita dalla Lizard Edizioni. Avete presente? Copertina completamente bianca, costola rossa nella sua parte terminale. Immagine di copertina piccola e colorata.
Con l’uscita della nuova avventura di Corto Maltese ad ottobre del 2015 (acquistata dal mio fumettaro di fiducia) mi sono deciso,  finalmente, a rileggere tutte le storie di questo fumetto, ed a condividere con voi qualche commento ed impressione.
Le altre recensioni finora proposte, le potete trovare a qui:
  1. Il Segreto di Tristan Bantam
  2. Appuntamento a Bahia 
  3. Samba con Tiro Fisso
  4. Un'aquila nella giungla 
  5. ... e riparleremo dei gentiluomini di fortuna
  6.  Per colpa di un gabbiamo
  7. Teste e funghi 
  8.  La conga delle banane  
  9.  Vudù per il presidente 
  10. Una ballata del mare salato 
  11.  La laguna dei bei sogni
Parliamo dunque del dodicesimo numero di questa serie: nonni e fiabe.


Storia ambientata nella foresta, in Perù. La storia inizia subito con l’azione di una rissa, su di un battello che sta portando Corto, Levi Colombia e Steiner vicino a Borja, per una proposta d’affari che Levi Colombia ha fatto a Corto. La rissa ci porta subito dentro la storia, perché, anche se il lettore non lo sa, quest’inizio verrà ripreso in seguito. Non capiamo, o meglio, non ho proprio capito se alla fine Corto abbia picchiato Mendoza perché ha giocato contro di lui con dei dadi truccati (come sostiene lo stesso Corto) o perché Mendoza è uno schiavista (come sostengono Steiner e Levi Colombia).

mercoledì 15 febbraio 2017

FUMETTO – Dragonero 44

uon salve a tutti quanti,
amici e visitatori dell'aNtRoDeLLoShAmAnO!
Se siete qui è perchè sapete che in questo antro digitale si raccontano storie, si custodiscono storie. Storie di ogni genere. Oggi vorrei parlarvi di una storia a fumetti. Oggi vi vorrei raccontare di...


Dragonero 44
Il dio cannibale


Soggetto e sceneggiatura: Luca Enoch
Disegni: Emanuele Gizzi e Francesco Rizzato
Copertina: Giuseppe Matteoni
Lettering: Marina Sanfelice

La copertina è meravigliosa, sia nella sua impostazione, sia nei colori, sia nei disegni. Più la osservo più la mente vola ai grandi complessi sacri nel bel mezzo delle foreste indiane, indocinesi o centroamericane.  Un plauso davvero a Giuseppe Matteoni per il risultato conseguito.

mercoledì 8 febbraio 2017

FUMETTO: Nathan Never 307 - Abisso di dolore

uon salve a tutti quanti,
amici e visitatori dell'aNtRoDeLLoShAmAnO!
Se siete qui è perchè sapete che in questo antro digitale si raccontano storie, si custodiscono storie. Storie di ogni genere. Storie di un passto fantastico, storie attuali, storie future. Oggi vorrei parlarvi di una storia a fumetti. Oggi vi vorrei raccontare di...

Nathan Never 307
Figli della violenza


Soggetto e sceneggiatura: Riccardo Secchi
Disegni: Ivan Zoni
Copertina: Sergio Giardo
Lettering: Alessandra Belletti

La copertina dell’albo in questione, un’altra bella opera di Sergio Giardo, mi ricorda tantissimo la locandina di un film, come impostazione dei personaggi, colori, etc.
Dunque non mi sono sorpreso molto quando, nell’introduzione di Luca Del Savio, si fa riferimento alla fonte ispiratrice da cui Luca Secchi ha tratto il bandolo della matassa che costituisce il nucleo centrale della storia: la serie TV Wire.

venerdì 3 febbraio 2017

FUMETTO – Dragonero 43: l’orrore di Teoan

uon salve a tutti quanti,
amici e visitatori dell'aNtRoDeLLoShAmAnO!
Se siete qui è perchè sapete che in questo antro digitale si raccontano storie, si custodiscono storie. Storie di ogni genere. Oggi vorrei parlarvi di una storia a fumetti. Oggi vi vorrei raccontare di...


Dragonero 43
L’orrore di Teoan


Soggetto e sceneggiatura: Stefano Vietti
Disegni: Alfio Buscaglia
Copertina: Giuseppe Matteoni
Lettering: Marina Sanfelice

Parto come mio solito dalla copertina che ho trovato bellissima nella concezione e nel disegno, leggermente meno nella scelta dei colori, ma questo è solo gusto personale.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...