martedì 8 gennaio 2013

UN NUOVO INIZIO...

Cari amici,
con oggi l'antro dello shamano rinasce a nuova vita. Si sentiva l'esigenza di rinnovare questo spazio, in quanto sono cambiate tante cose, ed era giusto cambiare anche questo spazio. Sono sicuro che in futuro cambierà ancora e ancora. In fondo il cambiamento fà parte del ciclo della vita e soprattutto delle storie. Le storie. Ecco una cosa che invece rimane e credo/spero rimarrà immutata in questo spazio dell'immenso mare della rete. Ho provato a fare mente locale di quando questa passione per le storie, per il cosiddetto mondo fantasy è iniziata. Sono tornato davvero parecchi anni indietro nel tempo, non sò se sono arrivato fino alla fonte del fiume dei miei ricordi, ma sicuramente mi ci sono avvicinato abbastanza. Sono risalito fino a questo libro-game (ma ve li ricordate?): della serie Lupo solitario, era il numero 7 della serie, il titolo era Castello della Morte. Era, credo, l'anno della prima media. Con quel libro mi si aprì un mondo, o ad essere precisi me se ne aprirono diversi. Con mio fratello iniziammo diverse serie di libri-game. Quelle che ricordo con maggiore affetto, sono senza ombra di dubbio, quella di "Lupo solitario", per l'appunto; e quella "Alla corte di re Artù". Il passo successivo venne fatto in quella che, ad oggi, ricordo come la più bella estate di quando era ragazzino. Per tutta l'estate, mattina, pomeriggio e sera (a volte si facevano anche i compiti delle vacanze) giocammo, o sarebbe meglio dire vivemmo (perchè era proprio quello che mi sembra di aver fatto), nel magico mondo di Dungeons and Dragons. Da allora, da quell'estate, la passione per le storie, per il mondo fantasy, per il gioco che stimola la fantasia etc. non mi hanno più abbandonato.
Sono passati diversi anni, ed oggi sono ancora qua, gioco ancora di tanto in tanto a Dungeons and Dragons con alcuni amici, leggo fumetti, mi piace il genere fantasy, mi piacciono le storie, gioco con miniature, etc. Insomma, in questo spazio virtuale sentirete parlare di tutto questo.
Ben(ri)trovati e buona lettura!

LoShAmAnO

3 commenti:

  1. Vedo che condividiamo le stesse emozioni d'infanzia, anche io ho iniziato con Lupo Solitario, lì si sono gettate le basi del mio immaginario fantastico.
    Sono felice di averli letti da ragazzino, quando tutto viene amplificato, tutto sembra magico e ti resta dentro...

    RispondiElimina
  2. Ricordo con particolare emozione i giorni in cui con i genitori, nel giorno di chiusura del negozio di famiglia, andavamo in città, presso la libreria e con mio fratello potevamo scegliere un libro game da comprare. Mi ricordo la posizione dello scaffale. Ricordo che arrivati a casa io e mio fratello ci perdevamo letteralmente in quel mondo. Passavamo ore e ore a leggere / giocare. Hia proprio ragione quando dici che da ragazzini tutto viene amplificato, tutto sembra magico e ti resta dentro...oggi posso proprio dirlo...rimane dentro e cresce con il passare del tempo. Tu quali serie leggevi?

    RispondiElimina
  3. Oltre a Lupo Solitario leggevo con piacere Blood Sword. Poi ne ho tanti, anche serie complete, ma alcuni non li ho nemmeno mai giocati perché mi perdevo in altre cose...
    Ho un volume solo di Golden Dragon e quello l'ho letto numerose volte da piccolo!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...